Gertrude – racconto

gertrudeIn quella casa non abitava nessuno da almeno cinquant’anni. Stava in mezzo al quel piccolo bosco di querce vicino alla statale, era coperta per metà dall’edera e la gente non ci faceva molto caso quando passava lì di fronte. Apparteneva a una famiglia della zona, gli Smith, che si erano arricchiti con il tabacco negli anni trenta e poi avevano perso tutti i soldi per colpa delle multinazionali, nessuno sapeva che fine avevano fatto. Ora la casa era di proprietà della contea, figuriamoci se qualcuno si era prendeva la briga di buttarla giù.

Peter, Jason e Simon la guardavano dal finestrino della macchina ogni sabato, quando andavano in città a bere nei locali e a cercare di far colpo su qualche ragazza. Il paesino dove abitavano contava poco più di cinquecento abitanti e le poche donne della loro età erano come sorelle per loro. I tre ragazzi dovevano fare più di quaranta miglia per vedere qualche viso nuovo. Quella sera però Simon si era ubriacato di brutto e il buttafuori del locale sulla ventiquattresima li aveva scaraventati fuori dalla porta come tre sacchi della spazzatura. All’inizio l’idea fu di ritornare a casa, sconfitti per l’ennesima volta dalla città, poi Peter disse a Jason di fermare il pick-up.

«Vi va di dare un senso a questa triste serata?» Disse facendo capolino dal sedile posteriore. Simon ancora dormiva con la bocca aperta sul posto del passeggero. Jason tirò il freno a mano e guardò gli occhi eccitati di Peter.

Per continuare a leggere la storia clicca sull’immagine o qui

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...